ventura flop nazionale

Ventura – Italia: un piede fuori dal mondiale

Azzurri senza grinta e gioco: la Svezia vola

Il peggior incubo di ogni tifoso italiano si sta, lentamente, materializzando. La nazionale di Ventura, copia bruttissima e senza senso di una squadra di calcio, impatta nuovamente contro la modesta Svezia. Confusa nel gioco, lentissima ed impacciata nella costruzione, fa acqua da tutte le parti e mette in crisi il futuro della selezione. Ma ancora più confuso è sembrato il ct, che ormai non sa che pesci prendere per dare uno scopo alla sua squadra. Gli azzurri, ammettiamolo, non hanno mai brillato nel gioco e con la Spagna a settembre hanno mostrato tutte le loro pecche. Ma che il climax fosse così discendente nessuno se lo sarebbe aspettato. Due azioni pericolose, un palo di Darmian, è il massimo bottino di questa italietta. Che lunedì dovrà fare il miracolo per ribaltare una situazione davvero drammatica.

Rimonta possibile, ma serve un approccio completamente diverso

Qualcuno potrebbe pensare che, in fondo, la Svezia non è certo questa corazzata insuperabile. Benissimo, diciamo noi, avete ragione. Ma, dall’altra parte, che nazionale azzurra c’è? Una squadra slegata, senza sussulti, senza cattiveria, incredibilmente prevedibile. E brutta. Bruttissima. Forse una delle peggiori nazionali degli ultimi anni, assieme a quella del Prandelli mondiale. Gol con il contagocce, giocatori spaesati, fuori ruolo. Cosa possiamo aspettarci per lunedì sera? Un nuovo 4-2-4 che pare fare solo numero là davanti ma non aumenta realmente la nostra pericolosità? Una cosa, anche in federazione, dovrebbe essere chiara ormai: comunque vada questo ultimissimo capitolo pre mondiale, Ventura deve lasciare la panchina azzurra. Se due anni di qualificazioni non sono bastate per dare un’identità alla nostra selezione, non possiamo immaginare stravolgimenti miracolosi in Russia. Ventura ed il suo gioco hanno ampiamente dimostrato di non poter calcare con ambizione palcoscenici di livello. Dopo lunedì ci vorrebbe un atto di coraggio della federazione per il cambio in panchina. Ma questo non avverrà. E ci stupirebbe enormemente se avvenisse il contrario. Gli elefanti del Palazzo hanno poco coraggio e troppi piccoli interessi personali da coltivare. E chi ci va di mezzo è, come sempre, il sogno del tifoso. Che, ora, rischia di diventare un vero e proprio incubo.

share_save_171_16 Ventura - Italia: un piede fuori dal mondiale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti protetti da WP-SpamShield per WordPress